Lorenzo Radice per Legnano

2020 | Analisi | Consulenza politica | Campagna elettorale | Grafica | Social media | ADV

Se la fortuna aiuta gli audaci la comunicazione ancora di più.

Arrivare secondi, questo poteva essere il più grande risultato per una coalizione, il centrosinistra, candidata a Legnano contro un centrodestra storicamente vincente quando unito, in un momento storico complicato per le forze di governo.

Eppure fin dall’inizio l’energia del candidato e la strategia messa in campo ci avevano convinto che potevamo arrivare vincenti al ballottaggio.

Per il candidato sindaco a Legnano Lorenzo Radice abbiamo realizzato la campagna elettorale più lunga, complicata e avvincente mai affrontata dalla nostra agenzia.

portfolio legnano-02.png

Lunga perché la pandemia per la prima volta ha rinviato la fine naturale della legislatura comunale facendo diventare la campagna elettorale di 7 mesi; complicata e avvincente per il numero di candidati e assenza di certezze sulle loro scelte, la stampa locale avversa e le limitazioni dovute alle norme di salute pubblica vigenti che ci hanno fatto ripensare completamente al modo in cui bisognava comunicare in una città di medie dimensioni.

Il nostro lavoro si è diviso in 3 ambiti di intervento principali:

1. l’identità del candidato

Giovane, frizzante, coraggioso, molto educato e rispettoso verso ogni interlocutore. Abbiamo sviluppato una grafica moderna ma colorata, il colore principale scelto dal candidato è l’arancione.

Il claim principale della prima parte di campagna è stato “il coraggio di immaginare”, dopo il commissariamento in cui si è svolta solo l’ordinaria amministrazione la città aveva bisogno di qualcuno che avesse il coraggio di proporre progetti innovativi e di lungo respiro.

Il tono di voce della campagna elettorale è stato sempre molto informale, una font senza fronzoli, ma non seriosa.

Spesso le iniziative si presentavano in tono scherzoso al limite dell’ironia, ogni iniziativa doveva avere un elemento di novità e originalità. Ogni difficoltà è stata trasformata in un punto di forza e di presenza mediatica.

2. I social media

Principalmente Facebook, ma anche WhatsApp e Instagram sono stati tra le principali armi vincenti della campagna elettorale. Gruppi chiusi, Chat e ADS mirate ci hanno permesso di rendere, soprattutto l’ultimo mese, esaltante ogni scelta e uscita del candidato.

Ci siamo serviti di alcune “risorse locali” come architetti per la creazione di rendering delle opere proposte e un illustratore fumettista per raccontare le principali proposte e temi del programma elettorale.

La realizzazione e sponsorizzazione di un video elettorale “emotivo” ha dato lo sprint finale, negli ultimi 10 giorni infatti le interazioni sono raddoppiate.

3. Consulenza.

Sin dall’inizio siamo stati presenti durante i momenti principali di scelta, da come porsi verso il passato, quali altri candidati nominare o meno, in che modo, con quali parole e cosa far dire alle liste e cosa al candidato. Questo è stato fondamentale soprattutto per esaltare la nostra offerta politicae distinguerci da chi si proponeva già come alternativa al sindaco uscente poi commissariato.

Durate tutta la campagna elettorale le nostre opinioni sincere, nette, non sempre facili, non sono mai mancate e sono state apprezzate e seguite.

Comunicare un candidato e delle scelte coraggiose funziona ed è semplice quando questo è vero. E quando funziona, alla fine, è vincente.

portfolio legnano_Tavola disegno 1 (1).png

Ultimi progetti realizzati

Sempre alla ricerca delle migliori soluzioni per innovare e aiutare i nostri clienti a raggiungere i loro obiettivi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Una mail al mese per ricevere notizie interessanti sul design, trarre nuove ispirazioni e consigli su web, social e branding.